Nuova aggressione al Civico di Palermo

Ennesimo episodio di violenza all'ospedale Civico di Palermo dove un uomo ieri sera ha ferito al volto un operatore sanitario che tentava di impedirgli l'accesso al reparto di oncologia durante l'orario della visita ai degenti, perché accompagnato dal figlio minore, causandogli un trauma facciale guaribile in sette giorni. "Si tratta di un'ingiustificabile aggressione ad un operatore sanitario, lontano dall'area d'emergenza, che mette in dubbio la potestà genitoriale perché accaduta in presenza di bambini, tra l'altro in un reparto con pazienti anche in fase terminale" commenta Giovanni Migliore, commissario dell''Arnas Civico e vicepresidente Fiaso. "Ancora una volta - aggiunge Migliore - tuttavia siamo costretti a sottolineare che a rischio è il diritto alla salute dei pazienti. Chiediamo quindi un intervento esemplare delle forze dell'ordine e della magistratura, che possa costituire un efficace deterrente".

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Marineo

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...